Un uomo, una leggenda

Recensione di Linda Lercari

 

 

Savinien Cyrano de Bergerac ha vissuto tutta la sua breve vita cercando di fare di se stesso un mito. Erano i primi anni del 1600 e  oggi, se potesse parlarci, sarebbe orgoglioso di affermare di esserci riuscito. Pienamente!10.jpg

A regalarci una figura senza tempo, un eterno rinnovarsi di quella commedia umana dove il riso si alterna al pianto e dove l’amore più bello è quello non corrisposto – o corrisposto tardi – è Edmond Rostand che ha saputo scrivere un testo rivelatosi eterno.

Dalle centinaia di repliche delle prime messe in scena del Cyrano di Rostand sino alle trasposizioni – sempre di successo – cinematografiche, operistiche, musicali sino a quelle fumettistiche. 37.jpg

Ho letto con piacere la versione di Genny Ferrari di cui devo elogiare il tratto morbido e la colorazione tenue. Lo studio dei costumi è notevole e le espressioni dei personaggi degne di nota. Nel mio immaginario forse Cyrano ha un naso meno aguzzo, ma questo unico tratto acuminato in una storia tutta tendente al “rotondo” aggiunge quel più di “strano e alieno” che di certo doveva provare il protagonista da tutti tanto amato.

E’ un bell’esercizio di stile dove trama e contenuti sono già stati rodati e non si può che puntare sul sicuro. Esercizio in ogni caso che è stato ragionato a lungo visti alcuni tagli necessari per evitare una pesantezza di lettura che non è proponibile al lettore moderno. Le figure di secondo piano sono meno delineate. La pietà di Raguenau per chi “non ha mangiato”, la ghiottoneria della governante e altri piccoli siparietti non trovano spazio in questa rilettura che  permette di gustarci i cinque atti originali della commedia, ma sfrondati, essenziali.53.jpg

Questo perché il fumetto parla un’altra lingua. Una comunicazione dove anche una sola tavola gigante con un’unica scena è più importante di mille piccoli tasselli verbali.  Un elogio in più va fatto per la copertina, di una poesia e bellezza quasi disarmanti: un Cyrano sognatore che sta per essera attaccato da tutto quello che sarà la sua vita, il suo tormento.

Un lavoro di pregio che mi sento di consigliare, un modo per avvicinarsi al teatro per chi non conosce il testo, un piccolo gioiello da aggiungere a chi colleziona le versioni di questa commedia tanto umana, irriverente, spassosa, appassionante e tragica. 55.jpg

 

 

CYRANO DE BERGERAC
Collana: Teatro fra le nuvole n° 6
Testi e disegni: Genny Ferrari

Kleiner Flug Edizioni

ISBN: 978-88-98439-99-

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *