CAPULETI E MONTECCHI A LISBONA

Nei giorni dal 17 al 21 Aprile, sono stato a Lisbona per vedere, oltre alla città, uno dei tanti capolavori di Bellini, reso ancora più attraente da coloro che erano chiamati ad interpretarlo: Il Direttore è stato Giampaolo Bisanti, Romeo era Alessandra Volpe, Giulietta Mihaela Marcu e Tebaldo Davide Giusti. Praticamente un vero e proprio poker d’assi!! E infatti lo spettacolo è stato veramente di prim’ordine, tanto che l’ho visto 2 volte: il 18 ed il 20. Dico subito l’unico NEO , e cioè che gli addetti del teatro, hanno cercato di impedire, purtroppo quasi sempre riuscendoci, a chiunque di scattare foto anche a sipario chiuso, e a maggior ragione hanno vietato la ripresa perfino degli applausi finali, per questo quello che pubblico è solo un breve frammento, perchè ho dovuto interrompere per non arrivare allo scontro fisico! Invito, educatamente, chi può far presente ai portoghesi, che tutto questo non esiste in nessun teatro, e che va a discapito del teatro stesso e degli interpreti! Non prolungo oltre questa rimostranza, anche se avrei voglia di andare sul pesante. Punto. Parlando di cose serie, vengo allo spettacolo. Belle le scene ed i costumi, fondamentalmente tradizionali, anche se la regia è stata, forse un po’ confusionaria, con continui scatti dei personaggi e corse più o meno lunghe degli stessi protagonisti, costretti ad una “prestazione fisica” di non poco conto, da aggiungere agli sforzi del canto, direi che solo per questo vanno elogiati ed applauditi!!!

 

Ma, per fortuna, la loro bravura si è distesa per tutto lo spettacolo, consegnando al pubblico un esempio di cosa significa “BELCANTO”. ROMEO è stata una sfolgorante Alessandra Volpe, splendida mezzosoprano, bellissima, che tale rimaneva anche con il trucco da uomo, e che con la sua voce potente, ricchissima di armonici, musicale e ben emessa, con acuti al fulmicotone e gravi da abisso, ha interpretato il suo ruolo con una intensità ed una precisione difficilmente raggiungibili. Una vera e propria potenza italiana, anzi, pugliese! GIULIETTA era una altrettanto bravissima e bellissima Mihaela Marcu, che con la sua dolcezza espressiva, specialmente nell’aria principe “Eccomi in lieta vesta…..ecc.” ma non solo, ha tratteggiato una ragazza elegiaca e sognante, anche se costretta dalla regia a scatti inconsulti, che avevano poco a che fare con quello che è il sentire del personaggio; e per questo ancora più degna di menzione! Bellissima la voce, con un timbro limpido e ammaliante, fiati lunghi e ben sostenuti, ed una emissione penetrante. Per non farsi mancare niente ha “sparato” 2 o 3 mi naturali da manuale, con una grande padronanza e perfezione. Grande, grande soprano!!! Il TEBALDO di Davide Giusti è stato un ragazzo stretto fra la baldanza giovanile, la disillusione del mancato amore della sua amata, e l’ira conseguente contro il rivale, aspetti melodrammatici da evidenziare in scena non solo attorialmente, ma anche e sopratutto vocalmente. Davide c’è riuscito molto bene, con un canto aspro quando necessario, e in altri momenti sognante o intenso, con una bella voce di tenore lirico, che, vista la giovanissima età, avrà certamente evoluzioni da tenere attentamente d’occhio. Farà tanta strada. E poi LUI: Gianpaolo! Giampaolo Bisanti,un principe sul podio, che fra pochissimo sarà eletto re dei direttori. Gesto perentorio, ma al tempo stesso accattivante e carezzante, sia per l’orchestra, prona ai suoi ordini, che per il palcoscenico, cui non ha mai fatto mancare il benchè minimo accenno o attacco, con una sintonia estrema e complice, senza contare l’espressività del viso, che diceva esattamente quello che voleva dagli strumentisti, come colore ed espressione musicale: UN GRANDISSIMO SEMPRE PIU’ TALE!!! Mi fermo qui,ma vorrei elogiare ancora di più questi stupendi 4 protagonisti che mi hanno dato emozioni inimmaginabili in un’opera che, tutto sommato, conoscevo poco, ed ho detto tutto. GRAZIE RAGAZZI !!!! Nelle foto,l’esterno del teatro Sao Carlos, il foyer e la sala.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *