Milena Nasi Benetti

Nasce a Correggio, nella Bassa emiliana, fra le nebbie che disegnano i paesaggi autunnali e riecheggiano delle arie verdiane: la cittadina era un tempo conosciuta come illustre per i natali dati al pittore quattrocentesco Antonio Allegri, detto appunto il Correggio, ed è ora nominata per essere il paese di Ligabue… sic transit gloria mundi.
Non ha particolari meriti artistici, se non quelli di essere cresciuta a pane e letteratura, musica (anche lirica grazie alla mamma), pittura e altre arti applicate di vario genere (grazie al resto della famiglia).
La sua chance artistica più fortunata l’ha avuta per essere stata la maestra (di scuola e… di vita????) del direttore di questo sito, che ne ha saputo apprezzare la sfrontata immodestia nel pretendere di intendersi di tutto, anche senza averne le credenziali e le ha accordato accesso.
Forte di una lunga esperienza didascalica cerca di coniugare l’aspetto didattico con quello critico… in vari campi, ma soprattutto in quel che riguarda le arti visuali, settore che l’appassiona particolarmente, anche se non potrà esimersi dal minacciare incursioni corsare in tutto il resto dello scibile umano.
Erede in questo di quegli esteti che affermavano non esservi miglior esperto del perfetto dilettante.
Impegnata in varie associazioni ed agenzie di aspirazione culturale, vive felicemente pensionata nel villaggio più internazionale ed esclusivo di Lavena Ponte Tresa, a mirar il lago nell’appartata e romantica via delle Viole, con un marito, una figlia, un genero e tre gatte, rigorosamente battezzate con altisonanti nomi letterari… e scusate se è poco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *