BUTTERFLY A FIRENZE

LA FARFALLA VOLA ALTA

Venerdì 22 Febbraio è andata in scena al Maggio Fiorentino, una bella Butterfly, scenicamente conosciuta, in quanto già stata a Firenze, con le minimali ma belle scene di Tiziano Santi, i costumi di Tommaso Lagattolla e la regia di Fabio Ceresa.
Il cast era composto da Liana Aleksanyan nel ruolo eponimo; Matteo Lippi , Pinkerton; Annunziata Vestri, Suzuki; Francesco Verna, Scharpless; Lo Zio Bonzo, Nicolò Ceriani; Goro, Manuel Pierattelli; Kate Pinkerton, Maria Rita Combattelli; Yamadori, Min Kim; Yakusidè, Nicola Lisanti; Ufficiale del registro,Giovanni Mazzei; La madre di Cio-Cio-San, Maria Rosaria Rossini; La zia, Maria Cristina Bisogni; La cugina, Tiziana Bellavista.
Maestro concertatore e Direttore, Francesco Ivan Ciampa.
Coro del Maggio Musicale Fiorentino, diretto da Lorenzo Fratini, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.
Spettacolo molto suggestivo, con tutti gli interpreti davvero nei rispettivi ruoli. Brava la sorpresa della serata, cioè Liana Aleksanyan, che ha cantato con bell’accento,acuti fulminanti,e buona recitazione. Molto bravo anche Matteo Lippi, giovane Tenore già conosciuto a Firenze, ma che stasera ha dimostrato di essere sulla buona strada per una luminosa carriera: bella voce,ben modulata,con ottimi gravi e svettanti acuti,anche di buon volume; insomma, molto molto bravo.
Di Annunziata Vestri, c’è poco da dire……ormai lei è Suzuki, fra poco le verranno gli occhi a mandorla, tanto è calata nella parte,e partecipa,quasi soffrendo fisicamente, alle vicende della triste storia della farfalla.Il bel colore scuro, poi, la rende ancora di più la compagna ideale di Cio-Cio-San.
Altra bella sorpresa è stato Francesco Verna, che ha delineato uno Sharpless accorato, quasi paterno, con bell’accento, ed un bel timbro brunito,da vero baritono.
Molto in parte e bella voce anche Manuel Pierattelli, ottimissimo Goro. Bravi tutti gli altri personaggi che si snodano nella vicenda.
Mattatore della serata, però, è stato un fantastico Francesco Ivan Ciampa, splendido maestro, che ogni volta che sento mi sembra che sia sempre più un grande direttore, per sonorità, tempi, attenzione al palco, interpretazione musicale, in tutte le opere in cui ho avuto la fortuna di sentirlo dirigere. Cambiano gli autori, ma lui riesce sempre ad “entrare dentro” agli stessi, sviscerando i più intimi disegni musicali che questi hanno scritto e/o voluto dire……..con Puccini, poi, in particolare, questo gli riesce da Dio!! Bravissimo!!!!
Del coro e dell’orchestra è inutile parlare , perchè sono il nostro fiore all’occhiello, fiore sempre più profumato, di cui dobbiamo solo andare fieri. Grazie, quindi, anche al super maestro Lorenzo Fratini.
Insomma grande serata,da ricordare.

Nei video gli applausi finali, ed un pezzetto della recita……
Nelle foto gli artisti alla fine, poi col maestro,con Matteo Lippi, Annunziata Vestri, e Manuel Pierattelli, dopo la recita.
22.02.2019

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *