Un sorriso che è un raggio di sole

Intervista a Elena Galati Giordano

di Linda Lercari


Con l’estate imperante abbiamo tutti necessità di qualcosa di fresco e frizzante! Niente di meglio, quindi, che scambiare quattro chiacchiere con la simpaticissima Elena Galati Giordano ospite sulle nostre pagine per raccontarci la sua esperienza di illustratrice, recensore e fotografa. Un’artista poliedrica tutta da scoprire.elena1.jpg

NC: Salve, mia cara! Prego, benvenuta su No Crime Only Art. La nostra missione è quella di combattere la “bruttura” del mondo con notizie sul mondo dell’arte nelle sue forme più varie. E subito d’arte vorrei parlare. Oltre al mondo della pittura e della fotografia quali altre forme espressivi prediligi? Musica? Scrittura? Cosa ti influenza di più?

EGG: Buongiorno a tutti.

Anzitutto grazie per la bellissima presentazione, siete sicuri che si parli di me vero? Non è che avete sbagliato ospite?

L’arte per me è vita, in ogni sua forma. Sono una persona dinamica e creativa mi definisco sempre come una “mente caotica e disordinata”, perché la mia testa è sempre piena di idee, immagini e progetti che scorrono come i frame di una pellicola di un film, perennemente accompagnati dalla colonna sonora.

Come detto da voi, disegno, pittura e fotografia sono le mie attività principali, ma ci sono altre forme d’arte che mi affascinano.

Sono una grande lettrice e subisco da sempre il fascino della scrittura, ma il mio rapporto con quest’ arte è conflittuale. Da ragazzina scrivevo molto, poesie, racconti fantasy, storie comiche, un giorno decisi di far leggere una mia poesia a quello che era il mio professore in prima liceo e ne guadagnai una sonora risata, da allora mai più penna scrisse su foglio bianco senza che ci fossero motivi particolari che mi costringessero a farlo, o per lo meno.., per un bel po di tempo fu così.

Qualche anno fa, ho ripreso a scrivere perché avevo bisogno di liberare le parole che non riuscivo a dire, ma non credo nessuno avrai mai il dispiacere di leggermi, non preoccupatevi.

Amo la musica, tutta senza distinzione di genere, ma non ho mai studiato per imparare a suonare strumenti. Credo che ognuno di noi abbia un talento e che prima o poi tutti ne sentano il richiamo. Ecco, per quanto io ami la musica, non ho mai sentito il richiamo, per cui continuerò ad esserne una semplice estimatrice,.

Per rispondere a tutte le domande, devo premettere che io vivo alla costante ricerca di nuovi stimoli e modi per mettermi alla prova, per cui sono influenzata da tutto e da nulla in egual modo, un giorno posso essere ispirata da una canzone, il giorno dopo da un libro e quello dopo ancora da un disegno dei miei nipoti.

NC: Leggere e recensire… Impegnativo, certo, ma…? Vorresti parlarci delle tue esperienze? Come affronti questo lavoro? Con chi hai collaborato? Al momento come sei organizzata?elena3.jpg

EGG: impegnativo, certo, ma……meraviglioso. Ho iniziato a recensire nel 2016, spinta da un’amica a cui sarò eternamente grata per avermi introdotto in questo mondo magnifico. Per più di un anno ho collaborato con il blog “sale e pepe. Letture da gustare“, dove sono stata accolta come in famiglia e dove ho imparato tantissimo, anche grazie al tempo che le fondatrici e lo staff mi hanno dedicato.

A marzo di quest’anno ho deciso di lasciare il blog, per rifocalizzare i miei obbiettivi.

A distanza di due mesi però sentivo la mancanza degli stimoli che un blog sa dare, così ho deciso di aprirne uno tutto mio e spesso collaboro con il blog Les Fleurs du Mal, della mitica Alessandra Micheli, ma sono aperta a collaborazioni con chiunque sia in grado di stimolare la mia creatività.

A lavorare con me ora c’è la mia collaboratrice alias Angelo custode, Letizia. Tra me e lei c’è grande affinità e abbiamo lo stesso modo di concepire un blog. Senza di lei sarei persa.

Ho la.possibilità di leggere testi di autori emergenti e “sconosciuti” che spesso si rivelano piccole perle nascoste.

Mi pongo l’obbiettivo di dare visibilità proprio a queste perle, cercando nel limite delle mie possibilità di far emergere la qualità e il merito sul nome e le copie vendute.

Il lavoro è organizzato in maniera molto schematica:

-accetto il libro

-leggo

-entro 60 giorni esce la recensione

Se so di non poter rispettare i tempi, piuttosto Non accetto il libro, il rispetto verso il prossmio, viene prima di tutto.

NC: C’è un genere che prediligi rispetto ad altri?

EGG:sono assolutamente onnivora, però, amo il noir, il thriller e il fantasy.

leggo pochissimi rosa ed erotici ma solo perché sono poco romantica 😂😂.

NC: Parole e immagini, la fotografia cosa rappresenta per te? Vorresti illustrarci il tuo rapporto con l’obbiettivo? È un filtro o un modo per osservare la realtà più direttamente? Ritratto o paesaggio? Persone o animali? Quante domande, vero? Ma soprattutto, come si rapporta la fotografia con il disegno?

EGG:la fotografia è un modo per fermare il tempo e riviverlo attraverso un’immagine.elena6.jpg

L’obbiettivo è un modo per vedere la realtà con un occhio in più. Prediligo i ritratti alle persone, amo cogliere l’attimo e preferisco gli scatti rubati, magari un po mossi, imperfetti ma che raccontino una storia.

L’espressione di un volto, una smorfia un sorriso…Se catturati quando il soggetto non si rende conto di essere fotografato, possono raccontare mille storie diverse.

NC: C’è un sogno in Elena Galati Giordano… Un “sogno di carta”… Saremmo molto curiosi di conoscere nel dettaglio questo tuo progetto. Potresti descrivercelo? Cosa offri? La tua professionalità è nota, come ti stai mettendo in gioco?

EGG: “Sogni di carta e altre storie” è un blog letterario è non solo. Si parla di libri, si unisce l’arte pittorica a quella letteraria c’è tutto quello che ci si aspetta in un blog letterario e poi ci sono le rubriche extra di approfondimento.

Vorrei fosse un contenitore per la divulgazione dell’arte e del bello.

 

elena2.jpg

Io e Letizia facciamo: recensioni, segnalazioni, blog tour, cover reveal, interviste e approfondimenti. In più abbiamo la rubrica “recensisce il lettore” in cui, qualsiasi persona può dire la sua su qualsiasi romanzo, basta scrivere un commento, inviarlo alla mai del blog ed esso verrà pubblicato.

Non so se sono “professionale”, ma grazie per il complimento, so che amo quello che faccio e ci metto come in ogni cosa il 100% di me stessa.

Come mi metto in gioco? Mettendoci la faccia, rispettando le persone con cui vado ad approcciarmi e tanta tanta sincerità.

Al giorno d’oggi si è perso il valore della semplicità, a volte bastano un sorriso e un po di umiltà per empatizzare con il prossimo.

NC: Il primo impatto quando ti si conosce è il tuo smagliante sorriso, vuoi svelarci il tuo segreto?

elena5.jpg

EGG:mentandent….no scherzo! Sapete, per me è buffo sentirmi dire che il mio sorriso mi contraddistingue, perché per me sorridere è normale come respirare. Regalare agli altri un sorriso è un atto di altruismo. Il sorriso è contagioso, se io sorrido magari farò sorridere anche chi ho di fronte e così si attiverà una catena di sorriso…e diciamocelo siamo tutti più belli quando siamo felici.

NC: Hai in serbo per noi altre sorprese? Progetti a breve o lungo termine? Puoi darci qualche anticipazione?

EGG: il 31 agosto ci sarà il reveal della mia prima cover illustrata

 

per un romanzo di Daniela Ruggero, sto lavorando su altri progetti grafici TOP SECRET e poi ho un piccolo sogno nel cassetto che spero di realizzare entro metà del 2019

 

NC: Ti ringrazio per il tempo che hai voluto dedicarci, non mi resta che salutarti e… a presto sulle pagine di No Crime Only Art.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *