La felicità è uno spettacolo ben riuscito

Recensione di Linda Lercari


Diciotto Luglio, Pistoia… L’alito caldo dell’estate imperversa per le strade. Che fare? Come passare una serata diversa e piacevole? Un’amica mi propone uno spettacolo teatrale e sono ben lieta di accompagnarla. La trama? “E’ una commedia”, mi dice, ispirata a Terapia di coppia per amanti di Diego de Silva. Il luogo della rappresentazione è angusto e il pubblico è costretto a una certa vicinanza, non è un teatro, ma un piccolo centro associativo. Mi adeguo, io per prima ho recitato in luoghi ben più bizzarri.

coppia1.jpg

Lo spettacolo, il cui titolo è TUTTO SOMMATO LA FELICITÀ… È UNA PICCOLA COSA, inizia ed è subito ritmo, musica e movimento. Gli attori confermano subito un certo talento riuscendo a muoversi con scioltezza nonostante il poco spazio a disposizione. Uno dei protagonisti si rivolge a noi, ma è allo psicologo che parla e questo ci catapulta all’interno della scena, nel vivo della commedia. I dialoghi sono serrati, gli scambi di personaggio e le coppia2.jpgcontrobattute non si arrestano un istante. Via via si dipana la trama degli amanti insoddisfatti, ma che non possono ambire ad altro che agli incontri clandestini. L’amore è declinato ora in fare scherzoso ora un poco drammatico strappando di volta in volta un sorriso o un sospiro. Ci sono molti simpatici escamotage scenici in un alternarsi di passato e presente che rendono bene l’evolversi del rapporto dei due innamorati. L’unica pecca, a mio avviso, è nei costumi ben indovinati per quanto riguarda il personaggio di Modesto, ma non azzeccati per quello di Viviana.  Da una parte il costumista aiuta il pubblico a comprendere meglio l’azione, ma dall’altra – ovvero nel personaggio femminile – gli spettatori devono compiere uno sforzo di comprensione a volte un po’ arduo. coppia4.jpg

 

Arriviamo al finale e solo allora mi rendo conto che sono rimasta quasi appiccicata alla signora che mi siede accanto. Il divertimento è stato tale da farmi dimenticare la poca comodità in favore di una narrazione scorrevole e ritmata dove gli attori, nonostante la difficoltà di un testo dalle battute molto complesse, sono stati in gradi di rapirci nella nevrosi di un sentimento fatto di sensualità, passione e un pizzico di isteria.

coppia.jpg

Ottima prova di Henrj Bartolini alla regia oltre che alla riduzione del testo e alle scenografie. Un applauso meritato a lui e a tutto il cast ovvero: Stella Baldi, Ilaria Bonacchi, Kety Bonacchi, Michele Bartoli, Andrea Papini, Eloisa Pierucci, Eleonora Sonni, Luca Paoli, Laura Baldini, Laura Sciacovelli e a tutta la compagnia di “Spazio teatrale All’incontro“: hanno saputo gestire ogni piccolo imprevisto senza mai uscire dai personaggi per una fruizione totale e frizzante.  

Per chi se lo fosse perso verrà replicato il primo Dicembre al Teatro di Colonnata di Sesto Fiorentino.

coppia5

(Foto di Marco Bandini)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *