Padre Pio visto da Fazzini

 

L’ artista Pericle Fazzini ha realizzato per la città di San Giovanni Rotondo una scultura bronzea raffigurante Padre Pio da Pietrelcina, eretta  nella vecchia Piazza degli Olmi (Sotta l’ulme), oggi Piazza Padre Pio. Per ospitare il monumento, la piazza è stata  ristrutturata dall’architetto Eugenio Abruzzini, sconvolgendo completamente l’aspetto originario della piazza medioevale.

Fu l’ultima opera realizzata da Fazzini prima della sua morte, inaugurata il 28 luglio 1987, ricorrendo il 71° anniversario dell’arrivo giovane Padre Pio al convento Santa Maria delle Grazie di San Giovanni Rotondo (1916).

La scultura vede un alto basamento che gioca sui pieni e vuoti in modo da creare una struttura all’apparenza leggera come una nuvola, che sostiene il santo con le braccia rivolte verso l’alto che innalzano il sacro ostensorio, a simboleggiare la glorificazione nei cieli.

Nei vuoti sono rappresentate sei scene della vita di Padre Pio che si possono racchiudere in due filoni: le tentazioni e i tormenti che dovette soffrire da parte del diavolo, il raccoglimento e le confessioni. Molta importanza è stata data dall’autore alla rappresentazione delle emozioni come la testa che esprime la sofferenza e la gioia, mentre altre scene vedono Padre Pio in raccoglimento con il braccio sul petto, di spalle mentre rientra nella sua cella dopo le confessioni e ancora con le braccia al cielo.

Il Video è stato realizzato dalla redazione di NoCrime OnlyArt.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *